COME SPOSARSI IN ITALIA: DOCUMENTI E SUGGERIMENTI!

COME SPOSARSI IN ITALIA: DOCUMENTI E SUGGERIMENTI!

Go to English Site

Molte coppie che vivono all’estero, desiderano sposarsi in Italia. Ho già parlato delle meraviglie di Verona e dintorni ( leggile qui : http//www.theplanningmind.com/2015/12/29/sposarsi-a-verona-il-risveglio-dei-sensi/)

Sarebbe bello potersi dedicare solo alla parte       “creativa” …  Scegliere il luogo, l’abito, le decorazioni … senza dover pensare al lato burocrati: co. E’ tuttavia  necessario pianificare ed organizzare per tempo e con cura i documenti , al fine di non avere sorprese, oppure impedimenti!

hands-376815_1280

Ma niente paura! Non è poi così complicato! Ed inoltre potete contare su di me! Insieme tutto sarà più semplice!

progettazione

Se uno dei due fidanzati è straniero è necessario procurarsi  un nullaosta o un certificato di capacità matrimoniale per i cittadini stranieri, entrambi sono rilasciati dall’autorità diplomatica competente del proprio paese.

Il nulla osta è una dichiarazione dalla quale risulta che, in base alle leggi del proprio Stato, non esistono impedimenti al matrimonio.
Una volta ottenuto il nulla osta alle nozze, è necessario recarsi presso l’Ufficio legalizzazione della Prefettura per far autenticare la firma dell’ambasciatore o del Console.

wedding-540905_1280

Una volta ottenuto il nulla-osta, e dopo averlo legalizzato in Prefettura, il cittadino straniero dovrà recarsi, insieme al suo futuro coniuge, all’Ufficio Matrimoni dell’Anagrafe centrale del Comune di residenza (se non si ha la residenza il comune sarà quello del cittadino con residenza) e presentare la seguente documentazione:

1.    documento di identità in corso di validità di entrambi i futuri sposi;
2.    certificato di nascita  autenticato dall’Ambasciata del Paese di provenienza;
3.    nulla-osta rilasciato dal Consolato o dall’Ambasciata;
4.    autocertificazione di stato libero e residenza

L’Ufficiale dello Stato civile fisserà, quindi, l’appuntamento per il giuramento.

Nel giorno fissato per il giuramento ci si scambierà pubblicamente la promessa di matrimonio dinanzi all’Ufficiale dello Stato civile. Al giuramento devono essere presenti due testimoni per ciascun coniuge. In caso di testimoni stranieri essi dovranno possedere un valido permesso di soggiorno.
Su richiesta dei futuri sposi stranieri è possibile richiedere la presenza di un interprete.

15864116461_57c432aa2b_z
L’Ufficio provvederà poi alla pubblicazione, cioè esporrà  nell’Albo pretorio del Comune un foglio con i nomi dei futuri sposi e il luogo in cui si sposeranno.
Trascorsi 8 giorni (comprendenti almeno 2 domeniche) dalla pubblicazione, l’Ufficio Matrimoni  rilascerà il certificato di avvenuta pubblicazione.
Questo documento dovrà essere consegnato, entro il termine di 180 giorni, all’Ufficiale dello Stato civile presso il Comune di residenza per fissare la data del matrimonio.

Queste informazioni ti saranno utili per pianificare l’iter burocratico del tuo matrimonio in Italia, ma tutto sarà più semplice con l’aiuto di una professionista. Scrivimi, e raccontami cosa sogni per il tuo matrimonio. Sarò lieta di risponderti! La prima consulenza è sempre gatuita!

A presto,

Elena.

scrivimi qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *